Ray Ban Official Site For Sale

Jonny Johansson, Creative Director di Acne, presenta un progetto complesso realizzato in collaborazione con l’artista Katarina Jebb. Attraverso un lavoro di ricerca negli archivi del Musee Galliera, Katarina ha scansito una serie di capi storici, fotografandone gli interni : orli, cuciture, fodere, imbottiture, tutto cio’ che rimane nascosto all’occhio ma che e’ l ‘essenza della costruzione. Questo materiale si trasformato in collages astratti, vere opere d’ arte che diventano stampe e su cui Johansson ha creato la collezione, basata sul concetto di decostruzione e assemblaggiovarieta’ di lunghezze, dal corto al lungo fino a terranero, blu cina, azzurro, giallo, avorio, rosso, bordeaux, verdepelle, feltro di lana, maglia, jersey, viscosa, nappa metallizzata, rasovolumi generosi, asimmetrie sghembe, proporzioni rovesciate.

Insieme agli elogi, però, presto arrivano le critiche. In un articolo su “PN Review”, Rebecca Watts ha attaccato duramente il movimento dell’Instapoetry, principalmente guidato da donne (fra le quali Kate Tempest), perché produrrebbe contenuti orientati ai consumatori. Certo, questi nuovi poeti non saranno i Keats della prossima generazione, ma nemmeno cercano di esserlo.

Times, Sunday Times (2006)It was only in the morning that he discovered his wife had bought an electric blanket while he was away. Times, Sunday Times (2015)The electric power industry expanded rapidly. Garraty, John Arthur The American Nation: A History of the United States to 1877 (1995) Electric trains are also quieter, less polluting and far more reliable.

Curtis Hanson si sta così ritagliando a fatica la fama di autore all’interno del circo di Hollywood, di sicuro resta uno dei registi più coraggiosi: nel 2007 esce nelle sale con Lucky You Le regole del gioco e inizia anche a lavorare all’adattamento de “Il petalo cremisi e il bianco”, fortunatissimo romanzo di Michel Faber. Lucky You è un film che, al di fuori delle mode, ritorna a gettare uno sguardo crepuscolare sul mondo del poker. Supportato da tre ottimi attori, Eric Bana, Drew Barrymore e Robert Duvall, il film racconta la storia di Huck Cheever, un abile giocatore di poker spesso ossessionato dai suoi problemi personali.

Philippe Starck ha avuto un ruolo fondamentale nell’evoluzione di Emeco, “è stato il primo a portare la Navy Chair, che fino ad allora era un prodotto industriale, nel mondo del design”, racconta Buchbinder. Nel 1990 la utilizza nella riprogettazione del Paramount Hotel, destinazione radical chic nel cuore della newyorkese Times Square, e nel 2000 disegna una sedia per l’Hudson Hotel, la prima vera collaborazione di Emeco con un designer. Dopo Starck, Emeco ha prodotto sedie di alcuni tra i più importanti architetti e designer del nostro tempo come Frank Gehry, Norman Foster, Ettore Sottsass, Jean Nouvel e Konstantin Grcic..

Lascia un commento