Ray Ban Junior Myer

Manhattan, 1998. La giovane Wally Winthrop, intrappolata in un matrimonio pubblicamente invidiabile ma personalmente umiliante, frequenta quotidianamente l’esposizione dei cimeli del duca e della duchessa di Windsor nei locali di Sotheby’s e si lascia ossessionare dalla storia di re Edward, che negli anni Trenta abdicò alla guida dell’impero inglese per amore di Wallis Simpson, americana senza doti né dote, due volte divorziata. Mescolando i propri sogni ad occhi aperti con la lettura della vera corrispondenza di Wallis Simpson, la giovane immagina i retroscena di quella che è stata definita la più grande storia d’amore del ventesimo secolo e il sacrificio che ha imposto, anche o soprattutto, a Wallis.

Alberto è stato capace, negli alti e bassi dei suoi film, di fare anche questo scrivere qualche capitolo della storia della nostra società. Riuscendo a farsi ‘leggere’ da tutti.Quando morì Alberto Sordi ricordo un funerale di Stato sontuoso. Senza dubbio meritato.

” come se tornasse alle radici dell’horror in quanto la violenza non è esibita con litri di sangue ma è più sottile, più adulta probabilmente e più matura rispetto ad altri film hollywoodiani”.Con Forest Whitaker, America Ferrera, Carlos Mencia, Regina King, Lance Gross.continua Diana Maria Riva, Anjelah N. Johnson, Lupe Ontiveros, Charles Q. Murphy, Hayley Marie Norman, Jacqueline Mazarella, Sy Richardson, Shannyn Sossamon, Carlee Avers, Shondrella Avery, Délé Ogundiran, Joaquin Pastor, Tonita Castro, Gina Rodriguez, Susanna Musotto, Jae Tracie, Jessica Starr Folger, Stephanie Matson, Matt Sauter, Bubba Ganter, Warren Sapp, Sterling Ardrey, Anna Maria Horsford, Natalina Maggio, Fred Armisen, Taye Diggs.

Mentre in patria, riceve il titolo di Comandante dell’Ordine dell’Impero Britannico, seguito, l’anno successivo, dal Dottorato in Lettere ottenuto dall’Università del Galles. Tutte onorificenze che gli portano fortuna dato che, nel 1987, ottiene il successo di critica e pubblico nelle pellicole 84 Charing Cross Road di David Hugh Jones e Amore e rabbia (1987) di Mike Newell.Il successo de Il silenzio degli innocentiPoi cade il silenzio, quello degli innocenti. Arriva il ruolo che finalmente lo destinerà nella lunga fila di quegli interpreti indimenticabili della settima arte, così come similmente accadde per un altro Anthony: il memorabile Perkins, alias Norman Bates, di Psycho (1960) di Hitchcock.

Nel 2009, crea composizioni fluoreali con l’amica Jennifer Aniston nel romance Qualcosa di speciale. In seguito, sorprende il cane Sansone mettere a soqquadro la casa. Nel 2011 è nel cast della comedy drama Amore altri rimedi, con Jake Gyllenhaal e Anne Hathaway, mentre l’anno successivo viene diretta da Alexander Payne in Paradiso amaro.

Lascia un commento